Bagnaria

Paganini festival, Pushkarenko incanta

Circa trecento, fra curiosi e appassionati, questa mattina hanno affollato il piazzale davanti alla sede di Banca Carige per ascoltare il violinista Oleksandr Pushkarenko. Il concerto, organizzato dalla banca in occasione dell'apertura dei Rolli Days (durante i quali apre anche la propria pinacoteca con la mostra "La sacra famiglia" di Van Dyck e gli altri dipinti nordici di Banca Carige), è inserito nel programma del Paganini Genova Festival che fino al 28 ottobre riempirà di musica la città. Il violinista e compositore Pushkarenko (diplomato al conservatorio di Genova) che ha proprio la caratteristica di suonare al modo di Paganini, senza mentoniera e senza spalliera, si è esibito, fra gli applausi, oltre che su musiche di Bach, nell'introduzione e variazioni sull'aria "Nel cor più non mi sento" dall'opera "La bella molinara" e nel famoso "Capriccio n.24, opera 1" di Paganini.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie